ADD SOME TEXT THROUGH CUSTOMIZER
ADD SOME TEXT THROUGH CUSTOMIZER

L’ASSOCIAZIONE

Harambee è una parola swahili che significa “collaborazione della comunità per una causa comune”. Letteralmente è traducibile con l’espressione “Tirare tutti insieme” e si usa quando è necessario uno sforzo comune per realizzare un obiettivo. È il grido dei pescatori quando tirano a riva le reti, è un profondo “oh-issa” unanime per muovere il bene comune, è anche quel piccolo passaparola informale che si diffonde spontaneamente quando è necessario aiutare una famiglia in difficoltà o costruire una scuola: ciascuno offre quello che può, tutti danno e tutti ricevono.

CHI SIAMO

Harambee Trento ODV – Onlus è un’associazione di volontariato che raccoglie persone con diverse competenze professionali ed esperienze di volontariato e cooperazione internazionale. È nata per la promozione e il sostegno di processi di autosviluppo, crescita sociale, culturale ed educativa di soggetti svantaggiati, con particolare attenzione all’età dell’infanzia e alla condizione femminile, principalmente a favore di Paesi in via di sviluppo.

Siamo nati nel 1994, sull’onda dell’esperienza di volontariato vissuta in Romania da Michele Mosna (fondatore e primo presidente di Harambee Trento), per rispondere all’emergenza dei bambini rumeni orfani o disabili, che dopo la caduta del regime di Ceaușescu furono dichiarati “illegali”. Oltre 120 soci hanno partecipato personalmente alla costruzione di una casa famiglia nella periferia di Iasi, capoluogo della Moldavia romena, con l’obbiettivo di accogliere alcuni di questi bambini.

PASSATO

Tra il 1995 e il 2000 abbiamo promosso un progetto in Uganda, nella periferia di Arua, per la ristrutturazione e ampliamento di un dispensario che ospita malati di AIDS, soprattutto donne e bambini, gestito da un gruppo di religiose italiane. In questo periodo anche la Somalia è stata meta dei nostri interventi grazie alla collaborazione con l’Associazione Water for Life di Trento. In Somalia ci siamo occupati principalmente di prima alimentazione e del riavvio di percorsi di nuova professionalizzazione (formazione-educazione) di centinaia di orfani della guerra civile. Siamo infine intervenuti anche in Mozambico, cooperando con altre realtà trentine nel sostengo di una scuola professionale.

Nel 2001 Harambee Trento si è avvicinata alla realtà peruviana, collaborando con due associazioni locali CAITH e CEPROF, che operano in favore della famiglia, dell’infanzia abbandonata e dei diritti violati dei più deboli, accogliendo bambini in situazione di forte rischio, offrendo loro un clima familiare nel quale possano sentirsi tutelati, recuperando così le condizioni essenziali per il loro integrale sviluppo, tanto psico-fisico quanto educativo-culturale. Alcuni di questi progetti sono stati realizzati in collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento. Fra questi: il progetto “Bambine invisibili” per la realizzazione di un programma radiofonico volto a sensibilizzare la popolazione sui temi legati alla condizione femminile e all’abbandono, nonché alcuni progetti per il sostegno scolastico attraverso l’erogazione di borse di studio dal titolo “Poter studiare per poter vivere”.

Dal 2005 concentriamo tutti i nostri sforzi nella collaborazione con CEPROF che ha aperto nel quartiere povero di Tablada de Lurin, nella periferia sud di Lima, la “Casa della Cultura Miche Mosna”, una struttura dotata di biblioteca e centro polifunzionale che accoglie e segue ogni anno centinaia di bambini, offrendo loro ed alle loro famiglie un sostegno per l’attività scolastica ed altre attività sociali, culturali e sanitarie, attraverso le quali possano vivere un’esperienza alternativa alla spontanea ed apparentemente inevitabile vita di strada. Dal 2011 CEPROF offre inoltre esperienze di Turismo responsabile a tutti coloro che sono interessati a visitare il Perù, lontano dai canali turistici tradizionali e a stretto contatto con le realtà del territorio.

PRESENTE

Dal 2013 Harambee Trento e Ceprof sono attive per la realizzazione del progetto “Vite Speciali Sulla Sabbia (V.E.L.A.)”, che ha come obiettivo la costruzione e l’avvio di una struttura rivolta alle famiglie con bambini disabili, all’interno della quale i bambini possano essere accolti e sostenuti nelle loro fragilità, dando la possibilità ai genitori di impegnarsi in ambito lavorativo e reperire le risorse per il sostentamento dell’intera famiglia.
Le protagoniste nascoste ma infrangibili dei nostri progetti sono loro, le “EROICHE MADRI”, donne che nonostante i tremendi disagi continuano a lottare e sperare in un futuro possibile per i propri figli.

LA NOSTRA RETE

Esplora alcune delle realtà con le quali abbiamo collaborato